Progetto Accoglienza

ACCOGLIENZA DI UNA FAMIGLIA SIRIANA CHE SCAPPA DALLA GUERRA

Una famiglia composta dai due genitori e tre bambine di otto, sei e un anno e mezzo, in fuga dalla minaccia dell’Isis, arriverà venerdì 24 febbraio p.v. a Padova e sarà ospitata dalla comunità parrocchiale di Spirito Santo in un appartamento situato in via Colle.

Il loro ingresso in Italia, come quello di altre persone in condizioni di vulnerabilità, è stato possibile grazie al corridoio umanitario promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia e dalla Tavola Valdese.

La Comunità parrocchiale è da mesi che, attraverso i suoi organi di rappresentanza (Consiglio Pastorale Parrocchiale, Consiglio Parrocchiale Affari Economici, Gruppo Caritas, …), sta preparando il loro arrivo, per offrire a queste persone un futuro sicuro, con particolare attenzione alle bambine, e stabilire quei rapporti di solidarietà umana e religiosa che la guerra ha resi difficili. Saranno infatti fondamentali l’accompagnamento umano, la preghiera, la partecipazione comunitaria al sostentamento della famiglia e l’aiuto per il loro inserimento nella nostra parrocchia/quartiere.

Il “Progetto Accoglienzaprevede:

  • l’accoglienza all’aeroporto di Fiumicino e l’arrivo in parrocchia con un pulmino
  • un supporto per la conoscenza del territorio e l’inserimento in attività socializzanti
  • il percorso amministrativo per il raggiungimento dello status di rifugiato
  • l’istruzione scolastica alle bambine e linguistica ai genitori
  • la cura della persona sotto il profilo medico e psicologico
  • l’aiuto per l’inserimento nel mondo del lavoro, per una indipendenza economica

La realizzazione del progetto sarà possibile anche grazie alla disponibilità offerta da una ventina di persone negli ambiti dell’assistenza medica, linguistica, burocratica, educativa. Sarà in ogni caso prezioso l’aiuto e l’affetto di tutti coloro che saranno sensibili a questo progetto di accoglienza. La Parrocchia, si avvarrà inoltre dell’esperienza e della disponibilità della Comunità di Sant’Egidio.

Il percorso di accompagnamento per la famiglia ospite avrà la sua fine naturale quando essa sarà in grado di provvedere a se stessa oppure quando deciderà di stabilirsi in altre parti d’Europa o farà ritorno in patria a guerra finita.

Per questa famiglia (come per tutte le persone messe in salvo utilizzando il corridoio umanitario), non sono previsti contributi dallo Stato Italiano o da altri Enti. Pertanto queste persone sono a totale carico di chi le accoglie, nel caso specifico la nostra comunità parrocchiale. A questo proposito, per trasparenza è stato attivato presso BANCA PROSSIMA un conto corrente appositamente pensato per la famiglia ospite, gestito dal Consiglio Parrocchiale Affari Economici.

SUGGERIMENTI PER COLORO CHE VOGLIONO DARE UN AIUTO

  • Per disponibilità temporale e/o conoscenze/competenze/professionalità specifiche

contattare CLARA MENEGAZZO

  • Per contributi economici si possono scegliere le seguenti modalità:

Versamento mensile continuativo o versamento saltuario sui seguenti C/C

IT 51 N033 5901 6001 0000 0149 370 BANCA PROSSIMA – Parrocchia Sp. Santo-Accoglienza

IT 65 A062 2512 1211 0000 0001 910 CR del Veneto – Parrocchia Sp. Santo (Specificare causale)

 

Offerta libera con busta dedicata da dare in chiesa o personalmente a d. Giancarlo

 

 

Per eventuali chiarimenti/approfondimenti contattare il parroco Don Giancarlo 049 756 190